Testamento biologico secondo i valdesi

LA CHIESA VALDESE DI MILANO SI FA PROMOTRICE DI UN REGISTRO E SPORTELLO PUBBLICO PER LE DIRETTIVE ANTICIPATE DI FINE VITA “testamento biologico”PER TUTTI I CITTADINI MILANESI CHE DESIDERINO AVVALERSENE

via Chiesa Evangelica Valdese di Milano – Chiesa Valdese Unione delle chiese metodiste e valdesi.

I poveri di Lione sono sempre un passo avanti. Altro che i cattolici. Questi ad un meeting di Comunione e Liberazione farebbero la figura dei comunisti infedeli mangiapreti.

(per altro dopo mons. Crociata a capo del Sant’Uffizio, Manganelli a capo della Polizia, Marrazzo che va a travoni…. anche questa signora Bonafede che fa il pastore valdese è da iscrivere all’elenco nomen omen di diritto).

Continue Reading

Trattamento sanitario obbligatorio

Trasfusione forzata a testimone di Geova Ospedale dovrà risarcire 20 mila euro – Milano.

Questo ospedale, pur avendo ricevuto l’ok da un tribunale, dovrà risarcire la vedova di un testimone di Geova che per motivi religiosi si era opposto alla trasfusione di sangue che era stata fatta contro il suo volere.

Questo crea un precedente per il quale, immagino, nessun ospedale farà mai più richiesta di trattamento obbligatorio coatto su un testimone di Geova trasfondendogli il sangue obtorto collo.

E nel caso in cui un genitore rifiuti questa cura al figlio? E’ possibile, per motivi opposti, obbligare una persona a ingerire cibo attraverso una sonda e non poterla obbligare a ricevere una trasfusione?

Continue Reading

Figli di n.n.

Le famiglie non pagano la retta niente mensa per i bimbi immigrati

L’azienda che gestisce la ristorazione nella scuola di Pessano con Bornago, nel Milanese, lascia a digiuno 22 ragazzini (20 sono figli di immigrati, tra cui 14 rom): i genitori sono morosi. Il sindaco: “Se non pagano, è giusto che non abbiano il servizio”. Le maestre, indignate, ogni giorno offrono ai ragazzi il proprio pasto

via Le famiglie non pagano la retta niente mensa per i bimbi immigrati | Milano la Repubblica.it.

Continue Reading

La legge del kebap.

Coprifuoco su kebab, pizze e gelati “Ora è vietato mangiarli per strada” | Milano la Repubblica.it.

«Finalmente orari ridotti per i kebab», esulta il consigliere regionale leghista Daniele Belotti.

Insomma, per questi minus habentes se gli immigrati delinquono sono un problema, se lavorano onestamente e pregano Dio sono un problema ugualmente.

L’unica cosa che possono fare evidentemente è crepare a casa loro. Senza possibilmente disturbare troppo.

Continue Reading