Alitalia alla canna del gas

Secondo l’AEA (Association of European Airlines [url]http://www.aea.be/[/url]) lo scorso mese la nostra compagnia di bandiera ha avuto un crollo di passeggeri del 26%.

Se, come sembra, verra’ bocciato il prestito ponte dalla UE, difficilmente la nostra compagnia di bandiera superera’ l’Estate. Cosi’ invece che un numero (magari anche consistente) di dipendenti a pardere il lavoro, lo perderanno tutti. Per tacere dell’indotto.

Ghe pensi mi! (vero Silvio?).

Continue Reading

La strada nel palazzo

I giapponesi per certe cose sono davvero insuperabili.
Nella foto linkata c’e’ un palazzo che si trovava nel bel mezzo del tracciato che la societa’ che costruisce la tangenziale di Osaka voleva sfruttare per un raccordo.
Problema risolto alla svelta, la societa’ si e’ comprata 3 piani e ci ha fatto un bel buco per far passare lo svincolo.
Guardare per credere.

Buon governo – L’estinto

Continue Reading

Garantgiustizialismo

Un altro spiacevole deja vu del Cainano al governo. Come al primo giro, dopo aver randellato durissimo al G8 contro komunisti e straccioni assortiti, difendendo a spada tratta le vergogne della polizia, inizio’ la fase delle leggi e leggine vergogna, il Lodo Schifani, il decreto salva-Previti e cosi’ via. Insomma, pugno duro coi morti di fame e salvacondotti per gli amici degli amici.
Anche a sto giro, siamo daccapo. Zingari e negri fuori dai coglioni (ma guai a dire che sono leggi razziste) salvo poi levarsi dalle balle la seccatura delle intercettazioni, vorrai mica rifare delle figure di merda interplanetarie come quando Berlusconi chiama Sacca’ dicendogli di assumere come attrici le amanti dei senatori dell’opposizione per fare cadere il governo…..

http://fr.youtube.com/watch?v=u3r2Vy2iofY

Continue Reading

Pari opportunita’

Estratto di un’intervista della sexi-ministra:

A proposito di famiglie, che ne pensa di unioni di fatto e matrimoni gay?

“Sono contraria”

Ma non e’ il ministro delle pari opportunita’?

“Io non ho pregiudizi, ma non possono pretendere di essere famiglie”.

Perche’?

“L’idea di famiglia viene da una [b][u] tradizione religiosa [/b][/u] – e io ho fede anche se cerco di essere laica come ministro – viene dalla costituzione, dal diritto civile e naturale: e’ composta da un uomo e una donna che si uniscono per dare vita a figli per proseguire la specie”.

Questa e’ ahinoi l’Italietta a laicta’ limitata di oggi. E se nemmeno una ministra donna, giovane e che proviene da un modo brulicante di omosessualita’ come quello dello spettacolo riesce a vedere piu’ in la del suo naso, stiamo freschi.

Continue Reading

Giovanni Ladonea Parascandola

Di professione appuntato dei carbinieri.
Io, per chi mi conosce, ho sempre avuto tutt’altro che un buon rapporto con le forze dell’ordine.

Pero’ ogni tanto va dato atto che in mezzo a tanti esaltati e coglioni, c’e’ anche qualche diamante grezzo come quest’uomo, che non solo ha puntualmente messo per iscritto ogni cosa succedeva nella famigerata discarica di Villaricca, ma proprio per questo motivo ha subito l’ostracismo dei suoi superiori e delle alte gerarchie del commissariato ai rifiuti, allora, come ora, presieduto da Bertolaso.

Messo da un parte, mandato a fare il piantone come una recluta, nelle sue ore libere, partito con penna e macchinetta fotografica, ha continuato a documentare i rischi ambientali e di sicurezza che comportava mandare avanti quel potenziale “Vajont” per voce degli stessi protagonisti.

In un paese normale, l’appuntato Parascandola, sarebbe gia’ generale di brigata, mentre Bertolaso e i suoi sodali, probabilmente inibiti a svolgere ulteriori funzioni pubbliche.

In un paese normale.

Continue Reading

Spam ultima frontiera

Io sono abbastanza vecchio per ricordarmi il primo SPAM, quello in cui offrivano una “Filippina wife” per passare a “Enlarge your penis up to 4 inches” con contorno di sedicenti principi sauditi o africani con l’esigenza di un conto di appoggio in Europa per far entrare dei capitali, con ovviamente lauto compenso. Adesso va di gran moda il viagra, fra le mail di spam, ma un sussulto mi ha colpito quando stamattina sulla mia casella di google, sfuggendo al filtro bayesiano (per altro di solito quasi infallibile) di gmail, mi e’ arrivato un messaggio dal titolo:
“Upgrade your penis”.

E li non ho saputo resistere. Voglio avere anche io il mio pisello duepuntozero.

Continue Reading

Bush il frainteso

Il Cainano fa scuola. Anche il povero Giorgio double u, ha finito per essere frainteso. Il suo tono e le sue minacce ci hanno fatto credere che fosse un guerrafondaio e un pistolero, mentre lui e’ un uomo della pace per il quale “la diplomazia resta la strada maestra”.

Anche lui ha capito che in un’opinione pubblica dalla memoria cortissima, in un mondo dell’informazione che ti travolge di notizie con un bombardamento quotidiano enorme, l’ultima impressione che lasci e’ quella che conta.

Ma basterebbe ripensare alla vigilia della guerra in Iraq, la seconda, quando ai non molti (come me) che si opponevano alla cacciata militare dei taliban da Kabul, si uni’ un’autentica marea umana di persone contrarie alla guerra, 110 milioni di persone in piazza in tutto il Mondo, il quella che resta la piu’ imponente manifestazione della Storia dell’Umanita’.

Le balle sesquipedale sulle armi di distruzione di massa e sui rapporti fra Saddam e Al Quaeda usati come pretesto per attaccare ad ogni costo una regione che, a parte le solite tensioni meriorientali con Israele, non costituiva piu’ da decenni un pericolo per chichessia. Non che minacciare continuamente Israele o dare dei denari ai familiari dei kamikaze palestinesi siano azioni commendevoli, ma da qui a infognare il mondo in una guerra interminabile e tremendamente sanguinosa, ce ne passa.

Per altro e’ passata sotto silenzio la notizia che Saddam e’ stato condannato a morte, fra le altre cose, per una strage di Curdi, e pochi giorni fa, forse per compiacere l’alleato Turco che coi Curdi ha un conto aperto e che osteggia in ogni modo la nascita di una nazione Curda, il PKK (Partito Comunista Curdo) e’ stato inserito fra le organizzazioni “terroriste” (definizione che va molto di moda in Turchia, dove, per dire, se un professore di etnia Curda parla la sua lingua a scuola rischia una condanna a 20 anni di galera).

Quindi il povero George che a fine mandato sta provando in ogni modo a fare qualcosa che lo faccia ricordare in modo meno negativo di questi 8 anni orribili di suo mandato presidenziale, ora vuole farsi l’immagine di uomo di diplomazia, magari per essere ancora utile nello scenario internazionale nel ruolo di mediatore come Clinton e soprattutto Carter.

Non casuale il tentativo della Rice di creare un ponte Israele Palestina, visti gli esiti positivi per l’immagine che ebbero gli accordi di Camp Darby per Clinton.

Spiace solo che in tutto questo, il cagnolino scodinzolante Berlusconi (definizione del Secolo d’Italia ai tempi del gelo fra Fini e Silvio dopo il “predellino di S.Babila”) sia stato fatto fuori dalla piattaforma diplomatica sull’Iran.

Tanto le elezioni sono lontane e il regalo a Silvio (parlare al Congresso americano in un momento di popolarita’ sotto terra) glielo aveva gia’ fatto, per ripagarlo dei suoi fedeli e deferenti servigi.

Continue Reading

Magister officiorum

Il tribunale di Salerno ha sancito, per iscritto in una sentenza, che non era De Magistris a comportarsi male o a indagare in cose che non gli competevano o ad ingerire in attivita’ estranee al suo ufficio.
Anzi, scrive il tribunale di Salerno:
“A causa delle sue inchieste il dott.De Magistris ha subito costantemente pressioni, interferenze e iniziative volte a determinarne il definitivo allontanamento dalla sede di Catanzaro e l’esautorazione dei poteri inquirenti. ”

Siamo una nazione che funziona alla rovescia. Chi fa il proprio dovere e non si piega come un giunco alla corrente, viene considerato non un virtuoso, ma un rompicoglioni.
Chiedere alla dott.ssa Forleo.

Continue Reading