L’energia pulita

Ho trovato, su un altro blog (a fondo pagina il link) un interessante articolo riguardo alla giaculatoria su: quella nucleare e’ un’energia pulita perche’ la sua produzione e’ esente da gas serra.

http://www.peakoil.org.au/nuclear.co2.htm

http://carlettodarwin.blogspot.com/2008/05/quanto-ci-costa-dire-s-al-nucleare.html

Continue Reading

Siti accessibili

Premesso che io dovrei tacere, visto che per pubblicare questo spazio, ho preso un motore PHP per blog bello pronto e non ho cambiato mezza riga di codice per [b]pura pigrizia[/b] segnalo un articolo interessante che riguarda i siti delle PA e l’accessibilita’ agli utenti disabili:

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2298878

A mia discolpa, dubito che qualche disabile abbia il minimo interesse a leggere le buttanate che scrivo.

Continue Reading

Eine zwei drei

Ha finalmente un volto (!?!) la moglie dello zerozerosette inglese che frustava vestita da nazi il caporione della FIA e figlio a sua volta di un caprione fascista britannico, Max Mosley.

http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/scandalo-mosley-abi/1.html

Continue Reading

Vieni avanti creazionista

Un recente studio[1] demoscopico, fatto negli Stati Uniti, ha rivelato che quasi la meta’ degli statunitensi non crede che l’homo sapiens sia figlio di una evoluzione iniziata milioni di anni fa ma che esista sulla terra da poche migliaia creato da Dio.

Mi sa tanto che aveva ragione Rifkin.[2]

[1]http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=get-document&doi=10.1371/journal.pbio.0060124&ct=1

[2]http://www.rassegna.it/2004/letture/articoli/rifkin.htm
]

Continue Reading

Razzismo ed indifferenza

Prima vennero per i comunisti,
e io non dissi nulla perche’ non ero comunista.
Poi vennero per i socialdemocratici
io non dissi nulla perche’ non ero socialdemocratico

Poi vennero per i sindacalisti,
e io non dissi nulla perche’ non ero sindacalista.

Poi vennero per gli ebrei,
e io non dissi nulla perche’ non ero ebreo.

Poi vennero a prendere me.
E non era rimasto piu’ nessuno che potesse dire qualcosa.
[Martin Niemoller]

http://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Niem%C3%B6ller

Continue Reading

Ecumenismo

Da alcuni anni si registrano dei fatti piacevoli, pur per un ateaccio incazzato come me, relativi al dialogo fra diverse religioni (che da millenni profondi e’ uno dei motivi principali per cui gli uomini si sgozzano a vicenda).
Molti parroci davano acluni spazi delle parrocchie (sempre piu’ vuote e quindi sempre meno utilizzati) ai nostri connazionali musulmani per consentire loro di avere uno spazio di preghiera.
Oggi e’ arrivato il monito della CEI, per voce del cardinal Betori:

‘Quando un parroco presta i locali della parrocchia deve sapere che in quel momento aliena quello spazio alla religione cattolica e lo affida per sempre all’Islam’.

Ora, detto che io non credo, mi sforzo pero’ di capire che razza di senso ha questo monito.

In primo luogo: sia l’Islam che il Cristianesimo sono in qualche modo entrambe ‘eresie’ ebraiche e vengono infatti catalogate come ‘religioni abramitiche’. Hanno un sacco di profeti e testi comuni. Nel Corano si parla di Gesu’ e della Madonna, come grande profeta il primo e come maestra di virtu’ la seconda (e delle donne islamiche hanno cantato al papa le sure che parlano di queste non molto tempo fa).
Quindi, ca va sans dire, a prescindere dal culto e dai dogmi, il dio che pregano, l’essere supremo a cui si rivolgono e’
[b]esattamente lo stesso[/b].

Secondariamente, se anche cosi’ non fosse, ospitare dei propri fratelli in un atto nobile (per lo meno per un credente) come pregare la propria (o le proprie) divinita’, non dovrebbe essere uno dei primi doveri di un buon cristiano?
Tant’e’ che, ripeto, molti parroci lo fanno gia’ motu proprio. Don Nicola, ex parroco del mio paese, ed oggi parroco in una zona molto popolosa e popolare di Genova, aveva anni fa concesso una sala parrocchiale alla preghiera per i Sikh (religione indiana nata da una fusione, banalizzando, fra islam e induismo) suscitando la approvazione di molti e le contumelie di pochissimi.

Segno questo del fatto che i cattolici vanno molto piu’ veloci del Vaticano, perche’, a differenza dei cardinaloni, non hanno secondi fini.
Un fratello e’ un fratello. A prescindere dal dio in cui crede.
Essere di piu’ o di meno rispetto ai musulmani o agli ebrei o ai sikh, se c’e’ reciproca accoglienza e rispetto, non e’ affatto un problema.
Lo diventa solo per chi a fine anno conta i soldi dell’otto per mille.
Allora si che avere un’Italia islamizzata, con magari l’UCOOI che entra a far parte delle religioni concordatarie, costerebbe caro al clero. Allora meglio mettere i bastoni fra le ruote.

[url]http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/esteri/benedetto-xvi-1/no-moschee/no-moschee.html[/url]

[url]http://it.wikipedia.org/wiki/Sikh[/url]

[url]http://it.wikipedia.org/wiki/Unione_delle_Comunit%C3%A0_e_Organizzazioni_Islamiche_in_Italia[/url]

Continue Reading