Due pesi e due misure

Vi ricordate quando in Austria elessero Jorg Haider e il suo partito di destra xenofoba? Ci fu una piccola sollevazione in Europa e la UE impose alcune sanzioni (invero piuttosto simboliche) all’Austria, poi in seguito revocate, visto che alla fine il suo governo non fu particolarmente disprezzabile e anche per ragioni di più pragmatica realpolitik.

Ora vorrei capire perché Orban, che costruisce muri e cinte spinate, e tira il gas contro i migranti, al cui confronto Haider sembrava un progressista moderato, non viene sfiorato di striscio dal minimo buffetto. Sarà mica che il dobberman che abbaia alla cinta ci fa comodo per tenere lontani i ladri, anche se facciamo la scena di sgridarlo perché disturba i vicini?

 

You may also like

1 Comment

  1. Ai tempi di Haider il flusso di rifugiati era molto minore… la famigerata opinione pubblica non ne era spaventata e quindi Haider era il novello Hitler… ora la famigerata opinione pubblica è spaventata (spavento in buona parte provocato ad arte) e Orban fa più la figura di Carlo Magno che quella di Hitler…