Donne con le palle

E per una volta non parlo dei travoni che sono tanto di moda di questi giorni, ma di Concita De Gregorio.
Con il suo modo pacato, mai sopra le righe, senza accalorarsi, senza insultare, senza reagire agli insulti, ha questo raro potere di mettere il coltello nella piaga e girarlo con una vis polemica incredibile.
Noi uomini ci facciamo trascinare in queste polemiche dal testosterone, diventiamo galletti nel pollaio.
Lei è riuscita a far imbufalire La Russa qualche tempo fa, parlando di missioni estere (“Concitina, Concitina”…) e ora è riuscita a far incazzare come una faina pure Silvio, che ha telefonato in diretta a Ballarò, fra l’altro facendo fare una figura meschina a due ministri del suo governo, visto che ha accusato la trasmissione di essera faziosa e senza contraddittorio (più di due ministri chi bisogna chiamare, i suoi avvocati?) perchè lo ha, per l’ennesima volta, sbugiardato.

La domanda è semplice: Berlusconi telefona a Marrazzo per dirgli che c’e’ un video scottante e che lui è riuscito a bloccarne l’uscita sul proprio giornale e garantendo che non sarebbe uscito.
Ai tempi di Boffo invece, disse che lui non aveva potere di intervenire sui giornali e che l’iniziativa del linciaggio fu di Feltri senza imbeccate o secondi fini.

E proprio per questo Berlusconi ha chiamato imbufalito. Perchè i galletti che si beccano, pur dicendo le stesse cose, fanno il suo gioco. La “Concitina” con il suo pungente acume e i suoi modi garbati, spara delle bombe intelligenti che magari le avessero avute nel Golfo.

Dice sempre quella cosina giusta per farti incazzare come un toro alla corrida.

Tanto (ma tanto) di cappello. Una vera fuoriclasse.

You may also like